Capitolo 2

Nel deserto è veramente difficile orientarsi, le dune cambiano spesso conformazione e la nebbia non permette di avere una visuale a lungo raggio sull’orizzonte.

Le uniche cose sulle quali si può fare affidamento sono le costellazioni, quando visibili, e le grandi formazioni rocciose che spiccano in altezza.

Le carte che i portatori si tramandano sono quanto di più prezioso quando ci si avventura da un’oasi all’altra.
Quella di Khalid è stata disegnata direttamente dal suo mentore Talib.
Secondo le mappe, non dovrebbe mancare troppo ormai, il canyon del coniglio è visibile già da un paio di giorni.

Il Coniglyon è una formazione rocciosa che ha la particolarità di somigliare alla silhouette di un coniglio che guarda a sinistra, se imboccato dalla giusta direzione.
Alla sua base, come accade spesso nel deserto, si accumula dell’acqua.

Secoli fa un gruppo di nomadi deve aver piantato li radici, all’ombra del coniglio e protetti da antiche rovine di una civiltà perduta.
Tra queste rovine c’è un tempio che custodisce una tecnologia alimentata da un potere mistico.

Nessuno sa come e perché funzioni, ma alle persone basta avere luce quando è buio, calore quando è freddo, e la nebbia a debita distanza.
Questa tecnologia sfrutta ciclicamente il potere del Busis.

Nel deserto infatti esistono diversi portatori che fanno da spola da una parte all’altra, caricando durante il tragitto il loro cristallo e riversando tutta l’energia accumulata nel tempio al loro arrivo.

Purtroppo non tutti i portatori arrivano sempre a destinazione e con il passare dei secoli sempre meno oasi possono sperare di ricevere l’energia necessaria per scacciare la nebbia.

Khalid fa questo viaggio ormai da oltre 20 anni, ed è uno dei portatori più longevi che la storia conosca.
Raramente un portatore supera i 30 anni, e ancor meno raramente un portatore arriva alla vecchiaia.
Non è mai successo che un portatore si spegnesse di vecchiaia placidamente nel proprio giaciglio.

Lo sa bene, è consapevole del fatto che più gli anni passano e più la stessa traversata sembra essere lunga e pesante, ma ha fatto un giuramento e più di un’oasi dipende dal fatto che lui arrivi puntuale.

Comments

No comments yet. Why don’t you start the discussion?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *